Il contactless spiegato a mia zia.

giovedì, gennaio 14, 2016

Ciao Zia, sì, Natale tutto bene, alla grande. Anche Santo Stefano. Sì, anche Capodanno.
Belli i regali, CERTO che ho mangiato!
Solo un po' di bronchite in realtà, eh, al nord fa freddo. Sì che mi copro.
No no, sto bene Zì. Apposto ti giuro. Sì, ho preso le medicine, tutte. CERTO che sono stata dal medico, poi mi ha dato le cose mamma figurati... Devi andare a comprare che?!
Ah, il set per i biscotti perché c'è la festa del circolo. Vi divertite eh? Bricconcelli! Non sto sfottendo zia! Certo, è arrivato l'anno nuovo: esperienze nuove, utensili per cucinare nuovi.

Ma che ti preoccupa, scusa?
Che ti ha detto mamma? Ah, la carta di credito? CONTACTLESS, zia, si dice contactless senza "e" finale. Brava, così!
Sì, ma hai visto che bello? Cioè paghi senza dover dare i documenti e la carta di credito alla commessa. Rimane in mano tua. Eh? Così non hai paura, che te li sia dimenticata alla cassa o che qualcuno te li abbia rubati!
No no, basta che avvicini la carta al POS. Al POS. Al P… alla macchinetta in cui strisciavi la carta, Zì.

E di che hai paura, mo’?
Ma no, ci sono le misure di sicurezza. Certo che ci sono. Ma ti pare, scusa? Che fanno una cosa che ti mette in pericolo?!
Ti spiego: innanzitutto la macchinetta deve essere accesa, non è che ogni volta che avvicini la carta ti si addebitano soldi. Addebitano, Zia, ho detto addebitano. Adde… NON È CHE TI TOLGONO SOLDI OGNI VOLTA CHE AVVICINI LA CARTA.
Scusa, no non urlo più. Hai ragione, perdonami.
Poi una volta che la macchinetta si accende, per pagare serve che avvicini la carta a meno di 4 cm. Quattro, zia. Ma come quanti sono?! Tipo l'ago per cucire. No, non ti devi portare l'ago quando vai a comprare qualcosa. Oh, santa pace! Zia, fai conto quanto la carta di credito stessa. Ok? Ok.

E poi la cosa più importante: ogni pagamento ha un crittogramma di sicurezza. Un critto… un codice, un codice identificativo. Quindi il pagamento può avvenire esclusivamente una volta soltanto, capito? Non è che se il POS è attivo e tu hai la carta vicino ti continua a fare pagare. E che cos'è?!
Esattamente come quando strisciavi, però ora non la strisci: ogni pagamento ha un codice che vale solo una volta.
Un codice, una transazione, un pagamento. Ottimo. E noi consumatori siamo sempre tutelati dalla banca, zia. Puoi stare tranquilla!

E poi se spendi più di 25€ serve comunque la firma o il PIN.
No, infatti. Mamma non può comprarsi la borsa nuova con la tua carta. No, zia. E neanche tu puoi comprarti la batteria di pentole con la sua, però se firmi sì.
Capito? È tutto chiaro?
Ma no, bastava chiedere no?
Sì sì, che faccio al compleanno? Ehh, ancora manca qualche giorno... Senti dato che parliamo di carte di credito, vuoi un aiutino per il mio regalo

You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia