Perchè drograrsi quando esiste il Cookie Dough.

Io non pensavo esistesse una cosa così golosa.
Ho assaggiato tante cose nella mia vita, ma il Cookie Dough è qualcosa di eccezionale.

Il Cookie Dough è l'impasto dei meravigliossissimi biscottoni americani con le gocce di cioccolato.
Si, si mangia l'impasto crudo.
No, nella ricetta non ci sono uova crude quindi possiamo ingozzarci fino a stare male.

Se cercate e spulciate un po' troverete una quantità di ricette diverse che vi faranno impazzire, per prepararlo ci vuole veramente poco e le varietà di snack da poter fare sono circa infinite.

Pensate che in America (ovviamente, bella l'Italia) la Nestlè ha fatto un'intera linea su questa prelibatezza.
Noi ci arrangiamo in cucina, che dobbiamo fare?
Sogno la vaschetta di impasto surgelato la notte.

Ingredienti: 

113 g di burro a temperatura ambiente
50 g di zucchero semolato
105 g di zucchero di canna
2 cucchiai di latte
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
160 g di farina
1/2 cucchiaino di sale
85 g di gocce di cioccolato

Procedimento: 

Mescolate in una ciotola il burro morbido con lo zucchero semolato, quello di canna, i due cucchiai di latte, la vaniglia, la farina, il sale, e le gocce di cioccolato in una terrina.
Amalgamate gli ingredienti con le mani o con un cucchiaio di metallo fino a formare un impasto compatto ma morbido.
Ora prelevando un po’ di composto per volta, formate delle palline di circa due centimetri.Mettete le palline su una lastra rivestita con carta forno e mettetele a raffreddare in frigorifero.
Più le lasciate in frigo meglio è...

Qui la ricetta completa per far diventare queste palline dei tartufi. *-*
Non ringraziatemi. 

Di quando da bambine sognavamo ad occhi aperti.


Quella voglia di riuscire nel nostro più grande sogno non ha mai abbandonato nessuna di noi.
Tutte pensiamo sempre a quando, da piccole, ci imbambolavamo guardando pensieri che prendevano vita solo per noi.

Perchè tutte abbiamo creduto di poter diventare ballerine, di vivere a passo di danza e realmente crearci un futuro con i capelli a chignon e il tutù intorno a noi.
Tutte abbiamo sperato che, credendoci davvero, quel qualcosa che in noi germogliava potesse diventare realtà.

Poi crescendo perdiamo quel pizzico di incoscienza che rende l'improbabile realizzabile. Perdiamo quel modo frizzante di vedere la vita e quello che, della vita, vorremmo farne.
Perdiamo l'ingenuità che ci aiutava a non vedere i problemi. Perdiamo.

Ed è difficile ripartire quando hai perso la voglia di buttarti.
E' difficile credere di nuovo in qualcosa che ti faccia stringere un po' lo stomaco e ti dia la forza di darti obbiettivi e raggiungerli nel miglior modo possibile.
E' strano trovarsi di nuovo con la tua vita in mano.
E' strano e così brutto.

Voglio una cosa.
E io, quella cosa, la otterrò.

Spero che ognuna di voi non si fermi mai davanti alle difficoltà, come stavo facendo io.
Spero che ognuna di voi trovi quella forza impossibile da arrestare.
Spero che ognuna di voi sia un fiume in piena, capace di travolgere anche il più grande problema.
Tutte ci meritiamo il nostro sogno.

Gelato : Estate = Claudia : Dieta



Non so come affrontare questa cosa delle voglie cibo improvvise. Manco fossi incinta.
Ovviamente la dieta ci mette il suo, quando non puoi mangiare zuccheri tutto quello che ti viene in mente è un cumulo di zucchero ricoperto da altro zucchero con un'aggiunta di zucchero extra.

Sono in astinenza da gelato.
Nelle mie astinenze, per farmi del male come si deve finisco su tumblr a cercare foto da coma diabetico. Non sia mai che io guardi insalate.

Il fatto che io viva in Sicilia, patria del buon gelato fa di me una poco di buono quando cerco gelati americani. Il punto è che, piano piano, sto assaggiando tutti i barattolini di questo mondo.
Io impazzisco per i gelati imbarattolati. Si, ho assaggiato anche quelli della Magnum e le altre varie versioni italiane. Ma non è la stessa cosa.

Non è la stessa cosa di Haagen-Dazs o Ben&Jerry.
La prima riusciamo a trovarla più o meno con facilità, la seconda purtroppo la vendono solo all'esselunga (io lo trovai a Milano, costa una cifra spropositata ma una volta ogni tanto si può fare) e a quanto pare a Roma in una loro gelateria. Me lo ha detto un uccellino... andrò in avanscoperta prima o poi. Lo faccio per voi ovviamente.

Ben&Jerry si è prepotentemente aggiudicata il primo posto nella mia classifica barattolosa per il loro gusto spropositatamente goloso Cookie Dough (il loro gusto più venduto al mondo!)
Ora, mettiamo in chiaro che sono tutti estremamente buoni, ma quello... mamma mia.
Gelato alla vaniglia con pezzi di impasto dei Cookies americani. Io non so se esiste una cosa migliore di questa. Del Cookie Dough in se ne parleremo settimana prossima, merita un post in solitaria.



Ora però ho trovato un nuovo barattolino.
Un nuovo barattolino che ancora non ho provato. Tragedia.
Voi li avete avvistati questi Talenti?

LI BRAMO.