Nooo...ma non c'è censura in Italia

sabato, agosto 13, 2011

In America escono delle canzoni che in Italia non si sognerebbero di fare mai (sarà anche il fatto che gli italiani si scandalizzano subito...però poi cantano le canzoni in inglese senza saperne il significato).

E' un dato di fatto, loro si scandalizzano poco e anche se delle canzoni hanno un testo assolutamente stupido (vedi I feel good) diventano dei grandi cult, semplicemente perchè la musica è quello che è grazie a quello che trasmette a chi la ascolta, in Italia se non fai un testo degno del Signor Aligheri e non dai un grande significato assurdo alle parole che canti, sei un cretino.
Proprio per questo ci sono pochissimi cantanti in Italia che io stimo, quali Negramaro o Elisa, per esempio.

Il punto di questo post però non è questo, ma volevo sottoporvi una considerazione che a me sta lasciando senza parole.
In America negli ultimi mesi, sono uscite canzoni in cui si inneggiava la superiorità femminile rispetto a quella maschile, o in cui si raccontava una storia in cui una donna si rivaleva fisicamente su un uomo che aveva abusato di lei. 

Queste canzoni, sono Run the World di Beyoncè e Man Down di Rihanna. 
Grande ritmica..niente di diverso dalle loro hit a cui siamo abituate, a parte il contenuto.
A quanto si sa, alle radio sono arrivate, ma qualcuna di voi le ha sentite alla radio? Se si, le avete sentite tante volte quante sono passate le altre loro hit?

No. 
E' vero non tutte le canzoni arrivano in Italia, ma queste sono arrivate alle Radio. 
Le hanno semplicemente Snobbate. Perchè?

N.B. la canzone che sentite per adesso di Beyoncè, Best thing i never had, è uscita dopo questa..e guarda caso di cosa parla? Di lei che rigrazia il cielo di aver lasciato l'ex perchè adesso ha l'uomo dei suoi sogni. Commovente.


You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia