Twitter fa male alla salute

mercoledì, gennaio 22, 2014



Questo post nasce in un'assolata mattina di Gennaio, quando ancora in pigiama mi accingo a preparare la moka per il caffè e lavare i piatti.
Apro il rubinetto con un po' troppa foga e ovviamente il risultato è stato una doccia fredda. La reazione è stata ai limiti del cartone animato: salto indietro e "Stai calmo Rubinetto. STAI CALMO".
Potrei dire che è stato il sonno, potrei dire che sono esaurita ( e dalla faccia di mio padre, fidatevi che è probabile) ma no, la realtà è che è colpa di Twitter.


Ti rendi conto che Twitter fa male quando nelle conversazioni con le tue amiche in privato cominci a sostituire con le y ogni i dentro alle parole.

Ti rendi conto che Twitter fa male quando in mezzo ai punti esclamativi ci infili gli 1, come succedeva anni fa con quelle tastiere infernali.

Ti rendi conto che Twitter fa male quando la tua isteria la tramuti in maiuscolo. CAPITO?!

Ti rendi conto che Twitter fa male quando ricominci a a scrivere con le K come quando avevamo tredicianni scarsi.

Ti rendi conto che Twitter fa male quando saluti gente a caso "Ciao Miticy!" "Ciao Grandy!" oppure se proprio volete esagerare scrivete un CIAONE.

Ti rendi conto che Twitter fa male quando il dialetto romano diventa parte di te anche nella quotidianità, quando anche tua madre arriva a parlarti così.

Ti rendi conto che Twitter fa male quando lo #StorpioKaraoke è un'abitudine. Quando ogni canzone diventa qualcos'altro.

Ti rendi conto che Twitter fa male quando cadi nel vortice dei giochi di parole. Sono infimi, ti prendono e non ti lasciano più.


Ti rendi conto che Twitter fa male quando ad ogni foto che vedi in giro per internet abbini una frase stile Meme.

Ti rendi conto che Twitter fa male quando cominci a rispondere a qualsiasi domanda con "MA TUA MADRE!".

Ti rendi conto che Twitter fa male quando twitti a gente famosa come se foste amici di vecchia data.


Continuiamo?
Ciao Amicy!!1!!!11!

You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia