Uomini, occhio agli anelli.

giovedì, aprile 24, 2014


E no, non parlo di quelli da regalare a noi.
Parlo proprio di quelli che dovreste mettere voi. Si, dovreste proprio.

E' una questione di modo d'essere, di attitude, di mood. Scusate, torno a parlare in italiano chè mi pare la cosa più saggia (c'è gente che è arrivata qui googlando autfit, rendeteve conto).

Ci vuole stile, non lo nego. E' un po' come chiedere a una donna di indossare i tacchi quando ne è totalmente incapace. Chi non sa portarli più che aggiungere un tocco di classe si da la mazzata sui piedi, stessa cosa per gli anelli.

Quindi che voglio da voi? Niente.
Io lancio frecciate sperando di migliorare il mondo in cui viviamo (suona leggermente esagerato? Scusate, oggi ho un problema con le parentesi).

Il punto che un uomo con gli anelli è un uomo con gli anelli (ma quelli giusti, le fedi non sono contate... tenetelo a mente). Partendo dal fatto che chi li porta deve, per forza di cose, avere le mani curate e già quei venti-venticinque punti in più li ha presi.
Poi se ne ha più di uno, abbinato bene... vabbè le ragazze mi hanno capito.
E' quel filo tamarro che piace un po' a tutte, quel grezzo che da alla testa, quell'indizio che ti porta a credere in una personalità forte.

Lisci pochi, esagerati tanti.
Lavorati, in metallo/argento e neri.
Su tutte le dita ma occhio al mignolo, quella è la prova del 9.

Si, io sono tipo da anello, barba e tatuaggio.
Scusate.

You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia