Andiamo oltre lo schermo?

venerdì, settembre 23, 2016


Perdonerete se non ricordo esattamente il giorno in cui è successo, vi posso dire che ero da poco tornata a Palermo e avevo appena finito la mia avventura da studentessa fuori sede a Roma. 

Mi ricordo che uscì la data del concerto di un cantante tanto caro a me e a mia madre. Eravamo state distanti per tanto tempo, avevamo passato dei momenti non proprio belli e quello era proprio l'occasione per ritrovarci un po'.
Ero contenta. 
Aspettammo di entrare nel teatro, non c'era emozione per il cantante in sè ma era una bel momento per noi. Sapete quando vi sentite l'animo un po' più sereno? 
Quando arriva l'aria fresca a rinfrescarti un po'. 

Ci siamo sedute gomito a gomito. Io e lei. 
E il mio smartphone. La voglia di catturare quel momento era talmente tanta che in realtà lo stavo perdendo. E' così che funziona, no? 
Abbiamo la smania di sigillare tutto con dei click e poi? Le emozioni che avremmo dovuto vivere a pieno dove sono finite? 
Io ho scelto di posare il telefono in borsa. Ho scelto di vedere con i miei occhi.
Così come il nuovo cortometraggio di Capotondi per Wind. 

Buzzoole

Semplice, leggero ed efficace. 
Perchè perdersi momenti di vita dietro ad uno smartphone quando puoi semplicemente goderti il momento e ricordare le emozioni?
Un grande spunto di riflessione da parte di Wind e Ogilvy&Mather che mettono un po' in discussione il modo in cui ci relazioniamo con la tecnologia. 

You Might Also Like

1 commenti

  1. Adoro questo spot!
    E' vero che esageriamo spesso con la tecnologia e ci perdiamo tantissimo di vita reale.

    https://nellyngtonpost.wordpress.com/

    RispondiElimina

Follow @QuellaClaudia