Oddio ma sei tu?

venerdì, luglio 27, 2012



Tipica reazione di chi vede una specie di book fotografico dell'amica di sempre e non la riconosce.
Tipo che sei sicura di essere tu? Secondo me la fotografa ha sbagliato a darti le foto. Questa ha tutto tranne qualcosa di tuo. 
Tipo che, tu hai pagato per avere foto tue e nessuno ti riconosce.

Non è una critica contro qualcuno in particolare...o forse sì, ma contro le novelle fotografe (e dentro la categoria mi ci metto anche io) che prese da attacchi d'arte del tutto opinabili si affidano a Photoshop.

Cosa che fai prima a disegnare la modella che a fotografarla e a passarci ore per photoshopparla.
A parer mio una bella foto lo è anche prima del passaggio nel pc, che dovrebbe servire a togliere piccoli diffetti e a sistemare magari luci e colori.

Che senso ha avere tutte le modelle con lo stesso naso e gli stessi zigomi. Che senso ha fare diventare modelle diverse tutte uguali? Il bello di fare la fotografa dovrebbe essere il piacere di mettersi alla prova, di avere soggetti diversi da valorizzare, mettersi in gioco. A questo punto non sei un bravo fotografo ma  usi molto bene photoshop, fai questo nella vita piuttosto.

Ovvio poi il ritocco può piacere o meno e a me le modelle di plastica non mi piacciono e tengo a photoshoppare poco i miei scatti. Per cui tutto per voi un prima e dopo dell'ultimo shooting, a dimostrazione di quello che dico.


Che ne pensate, orsù?
Paghereste un book che vi fa diventare di plastica? O preferireste belle ma naturali?

P.S. in questo momento sono a scattare foto a Milano... il nostro prossimo lavoro lo vedrete presto!

You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia