Dovevo. Io dovevo.

venerdì, agosto 10, 2012


Questo post lo volevo scrivere da un secolo, però mi auto-convincevo che no, non era cosa da fare.
Ma nessuno può non dire niente, orsù. Io, la donna delle lamentele, potevo esimermi dall'esprimere la mia su determinate cose di Real Time che mi fanno venire i nervi? No, ovviamente.

Clio Make Up

1. Fatemi conoscere lo o la stylist (e anche il parrucchiere, và!), perchè vorrei chiedergli cosa gli passava per la testa quando ha deciso di infagottarla in alcune delle palandrane che le hanno fatto mettere e cosa pensava quando ha deciso di farle indossare abiti con le Ruches sul decollètè. Qualcuno mi spieghi la logica. Per non parlare dell'abito che le hanno fatto (perchè mi rifiuto di pensare che qualcuno lo abbia confezionato e messo in vendita) per fare le ricette "in casa". 

2.Fatemi conoscere anche chi ha arredato lo studio in cui Clio registra, chi ha pensato di mettere delle poltroncine a uovo che non fanno che dare l'illusione ottica dei fianchi più larghi. Datemi il nome!!!

3. Se non è troppo vorrei conoscere anche chi le ha scritto il copione "Ti ricordi com'eri prima?" No non mi ricordo, siccome mi hai fatto una plastica facciale e cambiato i connotati non so più chi sono. 

In cucina con Ale.

1.Mi saltano i nervi. Lui mi fa saltare i nervi, come puoi cucinare TUTTO su un tagliere che è sempre, costantemente unto da cose che hai usato prima?! Come puoi? Perchè lo fai?!

2. Perchè assaggi le cose con le dita?! PERCHE'?! Non puoi. Non si fa. Madddai.

E a che ci siamo qualcuno mi spiega l'utilità di "Cerco casa disperatamente?" Grazie, col cuore. No veramente Grazie. 
Mi attengo solo a quelli italiani. Perchè io sono italiana e critico produzioni italiane, ma potrei tranquillamente criticare l'italiano che ha voluto comprare 24 ore in sala parto o Malattie imbarazzanti

Grazie Real Time.

You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia