Bisogna avere sempre una playlist depressiva.

martedì, novembre 05, 2013


Li abbiamo tutti quei momenti da "voglio lasciarmi morire sotto un piumone". Certo, ognuno ha le sue varianti: chi vuole il cibo, chi vuole l'alcool, chi si ammazza di serie tv e chi si sotterra sotto una pila di libri. Una costante la troviamo sempre, però. Quella costante è la Musica.
Mi pare che dopo Let's Junk, di qualche post fa, possiamo anche aprire una mini incursione nel campo musicale, no?
Facciamo un po' di salotto parlando dei nostri momenti Bridget Jones.

Proprio di quei momenti, quelli che per ogni cosa c'è un grugnito, quelli che ad ogni domanda la risposta è "gelato", quelli che Ai don uonna live in dis planet animooore, quelli che datemi la copertina di pile che altrimenti vi uccido tutti. Siamo il ritratto del buon umore in quei momenti lì.

Come vi consolate donne? Come soprassedete a questi attimi di apatia pura?

Loro di solito mi fanno compagnia (fondamentalmente il post è nato per questo, volevo condividere con voi la mia selezione musicale da momenti depressivi, mi sembra giusto condividere la qualunque, che tanto ormai...):

Oppure mettete direttamente la Playlist, che fate prima e ci sono titoli in più. Munitevi di Kleenex se è il caso e tenetevi lontani dai coltelli e dalle manopole del gas.

You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia