Smettetela, anche voi avreste fatto finta di sapere.

lunedì, ottobre 13, 2014

Perchè siamo tutti bravi a puntare il dito, a farci grandi risate perchè "guarda che figuraccia!!" però, se solo fossimo davvero capaci di essere sinceri con noi stessi, lo avremmo ammesso: anche noi, in quella situazione, ci saremmo comportati in quell'identica maniera.

Gli inglesi hanno quel meraviglioso verbo che racchiude tutta la filosofia del cadere in piedi: pretend.
Lo facciamo, è nel nostro dna.
Lo facevamo al liceo quando una professoressa ci chiamava in cattedra per interrogarci e lo facciamo quando qualcuno ci parla e noi non capiamo di cosa.

Just Pretend.
Fare finta. Caliamo la testa, diciamo qualche "eh si" in mezzo al discorso e per fare bella figura, a volte, tentiamo la sorte provando a rispondere a tono. Tentando la sorte abbiamo il cinquanta per cento di possibilità di cadere ma anche il cinquanta di riuscire bene.

Claudia, di che stai parlando?
Un'agenzia milanese, la Fasten Seat Belt, ha mandato una finta giornalista ad intervistare il popolo della moda durante la Fashion Week di Milano. Risultato disastroso per tutti coloro che sono stati inseriti nel video (che non saranno tutti gli intervistati, non ci credo che tutti hanno fatto finta... ma tant'è, il video non sarebbe stato lo stesso se qualcuno non avesse confermato la loro teoria).
Un nome di un personaggio che con la moda c'entra ben poco e la fatidica domanda "che ne pensi?".

Il popolo della moda che ha fatto? Pretend. Ha fatto finta di sapere.
Ma la colpa di chi è?
Cosa si è voluto far capire? Che la maggior parte dei fashionisti non sanno di cosa parlano? BINGO.
In un periodo storico (passatemi il termine) in cui vanno più avanti i blog in cui si fanno vedere vestiti regalati piuttosto che i blog in cui di moda si parla realmente, cosa pretendiamo?
E' così.
Complimenti per l'occhio acuto e la geniale idea.


You Might Also Like

9 commenti

  1. Ammetto di non essere capace di fingere, e anche di fronte ai miei mentori accademici preferisco dire "non lo conosco (ancora)" piuttosto che dire "sìsì fantastica quella teoria". Poi metti che mi fanno uno scherzo del genere?
    In tutti i casi, preferisco chiedere. Chiedere è la vergogna di un momento, non sapere è la vergogna di una vita. Forse questo spiega il perché io sia una signorina nessuno qualunque :°D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tieni conto che io alla maturità, a una professoressa della commissione esterna, ho detto "Non lo so, prossimo argomento?".
      Ma a tutti capita di far buon viso a cattivo gioco, anche solo quando non capisci cosa ti sta dicendo qualcuno e si annuisce lo stesso.

      Però si, anche io preferisco chiedere.
      E mi sa che per questo possiamo stringerci la mano come signorina nessuno.

      Elimina
  2. Ma infatti!
    A me è piaciuta come l'ha presa Alessia Cannella che l'ha girata molto in autoironia e si è messa tanto di turbante...
    ;-)

    Detto ciò vero è che il circo della moda qualche volta grazie a certe presenze (e non parlo delle blogger con la "B" maiuscola) diventa un po' un baraccone...

    RispondiElimina
  3. si ho visto il video, postato da un'amica blogger che non ha in gran simpatia la categoria dei fashionblogger...
    personalmente quei soggetti dediti all'immagine, mi hanno fatto una sorta di tenerezza silente, che si è mescolata dolcissimamente con una sana risata, però non giudico, alzo le spalle, e si, avrei fatto anche io una figura di merda!

    RispondiElimina
  4. Che dire senza sparare sulla croce rossa? Perchè di questo si tratta ormai...se ne parla, perfino in ufficio da me i miei colleghi poco modaioli ma tecnologici e social per lavoro, hanno commentato prendendo in giro la categoria di cui già ovviamente non nutrivano stima..Io continuo a pensare che non siano tutti così, continuo a pensare che qualcuno al loro post avrebbe avuto il coraggio di dire 'questo non lo conosco' o chissà qualcuno lo ha veramente fatto e non è finito nel montaggio.. Chi ci è finito è stato già biasimato fin troppo mi fermo alla risata provocata:-P

    RispondiElimina
  5. questo mi fà capire che c'è tanta gente incopetente che crede di essere già arrivata, come quelle che nei profili si definiscono blogger/feshion blogger e poi ... tutto fumo e niente arrosto!

    RispondiElimina
  6. Ciao Claudia,
    il mondo della moda non è così facile da capire come fanno finta queste persone di fare, mi sto accostando ora, riprendendo a studiare dopo 10 anni per farmi una cultura e per migliorare professionalmente, ma è dura se veramente vuoi capire conoscere e parlare in modo adeguato nell'ambiente e non puoi credere che indossando due vestiti a caso tu sappia cosa sia la moda. Baci buona giornata Alex

    RispondiElimina
  7. Mi rifiuto di pensare che il campo della moda sia pieno di persone totalmente incompetenti (ed in effetti questi non c'entrano nulla... anche se pensano di farne parte) però è vero, certi fashion blogger ci credono troppo... ma mi viene da dire nella moda come nella vita (sì, giornata difficile).
    Sarebbe stato più opportuno un sorriso o una smorfia di accondiscendenza alla Joey di Friends che puntualmente si trovava in discorsi in cui non sapeva che dire ;)...

    RispondiElimina
  8. confesso di aver riso vedendo quel video. io no non avrei esitato a dire che non conoscevo questo o quello stilista perchè credo sia impossibile conoscere tutti. che poi la gente faccia del "pretend" uno stile di vita buon per loro, sicuramente andranno più avanti di me che non ho la faccia tosta.

    RispondiElimina

Follow @QuellaClaudia