Nac: come limare correttamente le unghie...

domenica, marzo 17, 2013


Alloooora. Visto che, quando ho rimosso il semi-permanente (domenica arrivano foto che mostrano la durata e minimini video con la rimozione) ho deciso anche di accorciare le unghie e farle ricrescere daccapo, ho pensato che sarebbe stato utile dirvi quali sono gli errori più comuni che si fanno durante la limatura delle unghie naturali perchè, molte volte, questi sono responsabili della successiva rottura (delle unghie e anche di qualcos'altro, è chiaro.)

Avete presente quando vi si rompe un'unghia facendo una crepa proprio dove finisce la parte attaccata al polpastrello e inizia il margine libero? Ecco. Questo succede (nella maggior parte dei casi) perchè l'unghia non è stata limata correttamente.

1. le unghie non vanno mai limate lateralmente;
2. le unghie non vanno mai limate dopo essere state immerse nell'acqua (fatelo prima);
3. le unghie non vanno mai limate facendo un movimento di andata e ritorno ma con piccoli movimenti (senza neanche troppa pressione) che partano dagli angoli esterni e che convergano verso il centro (che è la parte più resistente);
4. le unghie non vanno mai limate con una lima di grana inferiore a 180 perchè un grit troppo granuloso le rovinerebbe.
5. le unghie non vanno mai limate sulla lamina, ma solo ai bordi (opacizzarle con un buffer -la preparazione che si fa per applicare il gel, per intenderci - è un'altra cosa).

dlin dlon, comunicazione interna: più il numero della grana è alto, minore sarà il potere abrasivo della lima (e viceversa). Quindi una lima 100 è più abrasiva di una 180.

6. la forma giusta della lime per le unghie naturali è la semplice lima dritta. Le altre che trovate in commercio sono più adatte alla limatura del gel.
7. esistono diversi materiali per le lime: cartone, metallo, vetro, legno.

Io sconsiglio vivamente le lime in metallo a meno che non abbiate artigli durissimi perchè sono poco flessibili e la grana è molto ruvida, solitamente. Le lime di legno sono più adatte alle unghie fragili però io, personalmente, non le amo molto e sono anche abbastanza difficili da reperire.
Le lime in vetro sono abbastanza versatili perchè limano bene unghie robuste ma trattano gentilmente anche quelle sottili, però fanno un rumore fastidiosissimo (tipo il gesso che stride sulla lavagna: "sgneeeeeeck") ed è facile che si rompa, se vi cade a terra.
Preferisco assolutamente, su tutte, le unghie in cartone.


8. a meno che non le vogliate lasciare senza smalto, sconsiglio la levigatura e la lucidatura (con i blocchetti leviganti, ad esempio) delle unghie perchè lo smalto, su una base così liscia, vi durerà esattamente un nanosecondo. Semmai, al contrario, prima di applicarlo opacizzate un po' le unghie per facilitarne la presa.

9. non limare mai le unghie muovendo il dito sulla lima perchè non avete il controllo dei movimenti che state per fare.


Se avete domande, dubbi, curiosità non esistate a chiedere. Tra l'altro, come vi diceva Claudia in questo post, Piccolo Spazio Vitale (ma anche io e Claudia con profili personali) siamo su GooglePlus. Quindi, se vi va, venite a trovarci (e, siccome io sono tonta, ditemelo perchè spesso mi perdo nuovi followers tra le notifiche).


Ciaooo ;)

Vieni a farti due chiacchiere con noi su Google Plus? No, perchè ci divertiamo un sacco. Si parlotta di tutto e di più, soprattutto di più. Daaaaaaaai, vieni.



You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia