L'era dei negozi in cui non ci si vede.

mercoledì, ottobre 24, 2012


Ci siete mai capitate?
Dico, in quei negozi in cui non si vede assolutamente nulla, men che meno il prezzo delle cose che dovreste comprare? Io si e non li capisco.
Ce ne sono diversi qui a Milano e sono per lo più di grandi catene.
Abercrombie è uno di questi. E' un negozio che già a me non piace per principio. Non so se avete letto le condizioni di igiene precaria a cui i commessi sono sottoposti, ma a prescindere da questo è un negozio che ha una politica aziendale non simpatica.
Se già all'inaugurazione devo aspettare 3-4 ore per entrare a vedere cosa vendete perchè avete avuto la geniale idea di mettere un pirla mezzo nudo davanti all'entrata, non accanto così chi vuole si ferma e chi vuole entra, no no proprio in mezzo, a me passa la voglia.

Poi se siete tenaci abbastanza entrate, io non lo sono stata e sono entrata in un centro commerciale e non ho visto nulla.
Non sto scherzando eh.
Non ci si vede. Zero. Niet. C'è buio. Cosa che non riesci a vedere il colore dei capi, il prezzo, la vestibilità, ma io che cazzo compro così?

Un appello aperto ai direttori, almeno italiani, di questo marchio.

Vi prego, spendete meno in profumi per l'ambiente e pagate la bolletta della luce.
                  Saremo tutte più contente.
E poi c'è Bershka, il mio amato Bershka che sta andando verso la direzione sbagliata.
Stanno abbassando piano piano le luci, in Buenos Aires potete cominciare a portarvi qualche torcia o lanterna perchè tra poco saremo al buio anche lì...benedetto sia lo shop online!

Capisco ma non comprendo.
Ambient si ma buio no, insomma sei sempre un negozio che deve vendere e oltre alle ragazzine un po' su di giri che entrano e comprano ad muzzum c'è ancora chi tiene a comprare guardando.

Vi prego accendete la luce, per favore!

You Might Also Like

0 commenti

Follow @QuellaClaudia